Tag Archives: Ricevere satelliti NOAA

Ricevere immagini meteo dai satelliti NOAA

Una delle attività più belle che il radioascolto ti consente di fare è quella di ricevere immagini dai satelliti meteo.

In questa pagina, molto superficialmente, vi descrivo come sia possibile ricevere immagini dai satelliti polari NOAA.

Le mie acquisizioni più belle potete vederle alla pagina “Immagini meteo NOAA“.

Questa che riporto in basso è una piccola anteprima di quello che troverete visitando la pagina! 🙂

noaa-19-201407061459-msa-precip

I colori sovrapposti alle nuvole (verde, giallo e rosso) indicano l’intensità della pioggia.

Le immagini sono trasmesse da diversi satelliti polari NOAA (quelli attivi correntemente sono il NOAA15, il NOAA18 e il NOAA19), che nell’arco di una giornata compiono diversi passaggi consentendoci così di fare un certo numero di acquisizioni ogni giorno!

I satelliti sono dotati di un radiometro multispettrale a bordo, chiamato AVHRR (Advanced Very High Resolution Radiometer), il quale e’ in grado di acquisire contemporaneamente immagini della superficie terrestre sia nello spettro del visibile che in quello dell’infrarosso! Queste immagini sono così inviate a terra, durante il passaggio, sottoforma di segnali modulati in FM nella banda VHF dei 137-138 MHz.

Per fare delle buone acquisizioni è necessaria un’antenna che sia in grado di ricevere segnali con polarizzazione circolare e sia in grado di ricevere il segnale del satellite già quando esso si trova a pochi gradi dall’orizzonte, una buona scelta è costituita da un’antenna QFH (QuadriFilar Helical).

Il mio risultato nel tentativo di realizzarne una, dopo una settimana di lavori serali, è stato questo:

QFH

Bruttezza a parte fa bene il suo lavoro! 🙂

Per ricevere i segnali inizialmente ho utilizzato il mio ricevitore radio portatile POLMAR RX-1300, ma è possibile utilizzare qualsiasi ricevitore che copra la banda suddetta e che presenti uno step di 30-50KHz.

polmar rx1300

I migliori risultati però sono riuscito ad ottenerli con la chiavetta DVB-T con chip RTL2832/R820T; nell’uso comune questa chiavetta viene utilizzata per visualizzare sul pc i canali del digitale terrestre, ma cambiandone il driver è possibile utilizzarla come ricevitore radio su una banda molto estesa.

RTL2832T-E4000

Ed ora veniamo al software….

Per conoscere la posizione in tempo reale dei satelliti, e fare una previsione di quando ci saranno i prossimi passaggi, io ulilizzo il software Orbitron, che è scaricabile gratuitamente dalla rete, in alternativa si può ricorrere al servizio offerto dal sito www.n2yo.com

orbitron

 

Il software utilizzato con la chiavetta DVB-T è SDR# che mostra in tempo reale lo spettro del segnale ricevuto.

Invece, il software che consente di elaborare il segnale audio ricevuto dalla radio e di trasformarlo in immagine è Wxtoimg.

Una volta inserita la propria posizione geografica e scaricato i kepleri, il programma fornisce data e ora dei passaggi dei satelliti e la frequenza su cui sintonizzare la radio.

wxtoimg

L’acquisizione tipicamente ha una durata che varia dai 10 ai 15 minuti; una volta terminata, il software WxToImg elabora la registrazione audio per produrre mappe meteo nello spettro del visibile, in quello dell’infrarosso e in una combinazione di entrambe.

sdr#

Lasciando pilotare il software SDR# da Orbitron è possibile compensare l’effetto Doppler, in modo da essere sempre sintonizzati sulla frequenza corretta per tutto il passaggio del satellite.

Spero che con questo articolo vi ho messo abbastanza curiosità sui satelliti NOAA!

L’acquisizione delle immagini meteo è veramente alla portata di chiunque ricorrendo ad una chiavetta DVB-T con chip RTL2832/R820T!

Se volete conoscere qualche dettaglio in più non esitate a contattarmi!

0